visitare il museo di antropologia criminale Cesare Lombroso a Torino

 

Il Museo di Antropologia Criminale ‘Cesare Lombroso’  a Torino è da sempre un museo controverso, spesso approcciato più dal punto di vista ideologico e per questo, sovente, messo in discussione.
Forse potremmo semplificare molto pensando che questo museo, con la sua collezioni di reperti davvero particolari è una finestra aperta su un passato neanche tanto lontano dove concetti come razza ed evoluzioni antropologiche differenti fra popolazioni ( o ancora fra l’uomo e la donna ) erano fonte di discussioni accese che coinvolgevano i maggiori luminari di quel tempo.
Perché quindi una visita ( meglio guidata.. ) a questo museo ?  https://www.museolombroso.unito.it/

Cesare Lombroso , al secolo Marco Ezechia Lombroso, è stato un luminare di quei giorni, rispettato ed ascoltato come lo furono molti altri che portarono avanti tesi che oggi appiano totalmente infondate, ma che non lo erano in quei giorni lontani e con le conoscenze a disposizione di allora.
Lombrosiano è il termine entrato persino nel vocabolario, per indicare gli studi fatti da Lombroso applicando la fisiognomica e altri strumenti a supporto della sua teoria sull’atavismo e sulla presenza di dati deterministici per arrivare a riconoscere un soggetto criminale basandosi su misure ed elementi oggettivi .

Ricordiamo che il secolo di Lombroso è un momento di grandi disagi sociali e la percezione del crimine o della sua minaccia è qualcosa che la pubblica opinione vive con timore; strumenti utili alla repressione di questa deriva sociale sono la molla che spinge Lombroso e altri come lui in questa ricerca.

Una visita guidata al museo Lombroso è quindi un viaggio nel tempo, in quei giorni per conoscere meglio non solo Cesare Lombroso ma i suoi giorni e la sua società.

Attraverso i crani esposti ( Lombroso  li raccolse  come reperti utili e statistici  alle sue ricerche ), i corpi di reato, ma anche le opere e manufatti realizzati dai carcerati o dagli internati nei manicomi ) si potrà capire molto meglio quei giorni e quegli uomini.
Un viaggio nella scienza ma anche nell’umano dolore osservando le catene che i carcerati dovevano sempre indossare, gli orci delle celle ricoperti di grafiti , frasi e messaggi che arrivano a noi oggi quasi con dolore.

Cosa rimane di quanto Lombroso ha sviluppato e affermato ? quasi nulla

Cesare LombrosoMa a lui dobbiamo la nascita della polizia scientifica . Sarà infatti un suo allievo,
Salvatore Ottolenghi, a dare il via ai primi utilizzi in campo investigativo di questi strumenti. Le impronte digitali ( scoperte di quegli anni da
Francis Galton ) insieme ad altri utili spunti sono ad oggi ancora ricordati durante  le presentazioni che la polizia scientifica fa per esporre le proprie tecniche investigative .

La criminologia ha fatto passi enormi ed oggi le teorie di Lombroso sono completamente superate. In ogni caso, il merito che gli viene riconosciuto universalmente è proprio quello di essere stato il pioniere di questa nuova disciplina: la criminologia. Possiamo quindi dire che Cesare Lombroso è stato il primo ‘profiler’ della storia contemporanea

 

Vi aspettiamo al nostro Tour per scoprire insieme questo luogo, gioiello nascosto di Torino.

Antonio